Crea sito

A SCAM.

Risultati immagini per btp
SCAM … Italiani, comprate il btp … (dov’è il BTP?)

Il gioco delle tre carte.

—–()()()—–

L’anaconda[1] si è svegliato.  Rompendo al rialzo il rendimento dopo anni di quiete, ha suonato la campana a morto per tutte le Borse mondiali e sul debito sovrano di tutti gli Stati.  In particolare per quei Paesi che definiamo “problematici”, fra questi l’Italia.  Negli ultimi due giorni qualcuno, giocando “a scam” ha osato dire: “vedete la nota di aggiornamento al DEF non ha provocato un rialzo nello spread”, sottacendo che, proprio per i movimenti dell’anaconda, i BUND tedeschi si erano mossi, aumentando il tasso.

IL GIOCO DELLE TRE CARTE.

Usciamo dai tecnicismi di spread, bund, Tbond, e veniamo a qualcosa di più terra terra.  A fine giugno 2018 il Primo Ministro Giuseppe Conte ha approvato in sede Europea un preciso impegno a contenere il debito pubblico Italiano entro parametri che oggi, con il DEF, è stato largamente superato. Questo crea un indubbio vulnus sulla credibilità del Paese (“i soliti ambigui, traditori Italiani”, possono bofonchiare fra i denti gli alleati).

Ciononostante le risorse “create” con lo sfondamento del deficit, non sono sufficienti a fronteggiare  la mole dei “benefici” elargiti con i provvedimenti varati.  Delle due una: o si mettono le mani nei portafogli di chi le tasse le paga, eliminando detrazioni e deduzioni, per es. su interessi https://www.milanofinanza.it/news/di-maio-attacca-le-banche-201810041417422801  o facendo pagare, sempre per es., ticket più alti http://www.ilgiornale.it/news/politica/nel-def-trappola-sul-ticket-revisioni-sulle-esenzioni-1584402.html.

L’ESPROPRIO.

La terza via, che probabilmente sarà seguita per non scontentare nessuno, sarà quella di far esplodere in maniera molto più consistente il deficit:  preludio per una Italexit mortale.  http://giuli44.altervista.org/540-2/.   Lo vedo nelle sollecitazioni di Borghi e Savona “risparmiatori Italiani, comprate i BTP, rendono bene, non hanno rischi e riscattano il nostro Paese dal debito estero e dallo spread”. Vedo anche una riserva mentale “quando i BTP saranno in mano ai risparmiatori Italiani, avremo buon gioco a dichiarare il default, o almeno ad uscire dall’odiato Euro per lasciarvi in mano un bel mucchietto di Nuove Lirette supersvalutate e ulteriormente svalutabili, quando necessario”.

[1] Così è soprannominato il Treasury Bond Americano a 30 anni: dorme a lungo, ma quando si sveglia dà un segnale a tutto il mondo.