Carige monogama

Risultati immagini per monogama
Anch’io sono monogamo! C’è un posticino per me?

CARIGE: MONOGAMIA SOSPETTA

Via libera all’indipendenza.  Ma siamo sicuri che il finale sia rosa?

Invito quelli (pochi) che hanno la pazienza di leggermi, e, facendo appello alla loro condiscendenza, li invito ad andare a rivedere quanto da me scritto il 19/2 a proposito di aggregazioni bancarie.

Ed ecco che il 21/2 appare sul Secolo XIX l’intervista a Giuseppe Tesauro, Presidente della banca, con la quale afferma «Un matrimonio? È proprio sicuro che ce ne sia bisogno per Carige?» e poi  «io ne ho fatto solo uno che dura da cinquant’anni». Quindi si spende in lodi per Vittorio Malacalza.

Cito ora  lo Statuto della Banca “Il Presidente promuove l’effettivo funzionamento del sistema di governo societario, garantendo l’equilibrio di poteri;  .. “

Ora nel governo societario Tesauro sembra non sapere che esistono anche i piccoli azionisti.  Come intende allora garantire l’equilibrio di poteri, schierandosi apertamente con l’azionista di maggioranza?

Nel mio già citato scritto del 19/2 ritenevo improbabile una aggregazione della Banca per l’effetto diluizione che la partecipazione dei Malacalza subirebbe.

Adesso i Malacalza trovano un sostegno da chi (il Presidente) dovrebbe avere una posizione super partes, a conferma della mia ipotesi, ma quasi certamente deleteria per il futuro della Banca.

 

 

Precedente Junker e le elezioni in Italia Successivo Elezioni d'inverno