Crea sito

CONSIGLI PER DI MAIO.

Risultati immagini per sparire
Consiglio a Di Maio per non sparire.

Credo che ne abbia bisogno per non sparire velocemente nel nulla.

—–()()()—–

Mi permetto di rivolgermi direttamente a Di Maio per dargli qualche consiglio, se non vuol prossimamente sparire nel nulla, lasciando campo libero alla Lega.

Premetto che non sono un suo elettore e poco condivido del suo programma che valuto di destra sociale.  Devo però ammettere che tutto questo sconquasso per il 2,4% di deficit sia eccessivo: nel passato, anche recente, c’è chi ha fatto peggio.

Non condivido neppure il reddito di cittadinanza: c’è già il REI, poteva potenziarlo ed allargarlo.  Disapprovo perché da misura temporanea diventerà, attraverso proroghe successive, definitiva. Rammento che ancora esistono accise per la guerra in Etiopia, misura temporanea introdotta nel 1938.  Nulla è più definitivo in Italia delle misure temporanee.

Avremo quindi persone che passeranno dal reddito di cittadinanza alla pensione di cittadinanza senza aver mai ufficialmente lavorato.  Si potrà scrivere sulla loro carta di identità alla voce professione:  CITTADINO?

Ho sottolineato ufficialmente perché sono convinto che fra chi percepirà il rdc ci saranno numerosi soggetti che già lavorano in nero e ci sarà pure qualcuno che si farà licenziare per abbinare rdc e nero.

I SOLDI DEL DISAVANZO NON BASTANO.

Le faccio rilevare che, nonostante il disavanzo, i soldi non bastano per completare il programma.  Dovrete quindi andare a toccare le tasche di altri cittadini, non beneficiati dai provvedimenti, tagliando su deduzioni, detrazioni e quant’altro, favorendo, fra l’altro, indirettamente l’evasione fiscale (vedi http://giuli44.altervista.org/governo-dellevasione/. ).  In materia economica non si improvvisa, ma ci si creano nemici che prima o poi ti affossano.

Mi spieghi perché nel “suo” Governo dove, direttamente o indirettamente, han messo piede personaggi discussi e discutibili come Giarrusso e Casalino, non trova spazio il Prof. Andrea Roventini, che Lei aveva designato nel suo programma come titolare al MEF.  La sua presenza, magari in veste di Consigliere Economico, arginerebbe lo strapotere della Lega in questo campo e le aprirebbe certamente gli occhi su quello che è il vero obbiettivo del suo socio Salvini: l’uscita dall’euro e dalla UE.

Mi smentisca con i fatti, La prego, per quanto ho scritto in http://giuli44.altervista.org/poteri-forti/.