Crea sito

DECADENZA.

Risultati immagini per pantalone maschera
Pantalone: “Decadenza? E io pago!”

Siamo sicuri che la decadenza di Autostrade sia la strada migliore?

—–()()()—–

Il Governo si pronuncia per la decadenza della concessione alla Soc. Autostrade.  La domanda sorge spontanea: è la strada migliore?  Come ci saremmo comportati noi se una Ditta che fa un lavoro in casa nostra commette un errore e ci fa, per esempio, crollare un soffitto?  Le chiediamo i danni per il tavolo che si è rotto e pretendiamo che ripristini il soffitto a regola d’arte, o la cacciamo e chiamiamo un’altra Ditta?   Nel primo caso ci teniamo sollevati da ogni spesa, nel secondo non dovremo pagare e poi, forse, a causa conclusa, verremo risarciti.

Ora il Governo ha preso la seconda strada:  lascio a chi legge giudicare quale sembra la più opportuna.  Non vorrei che il Governo abbia scelto questa strada per evitare ulteriori censure e, magari, provvedimenti da parte della CONSOB per le troppe parole in libertà.   Strada che mette a carico dei contribuenti Italiani tutta la spesa, ma salva da censure il Governo, Presidente del Consiglio in testa. Anticipo già gli smanettoni del populismo: “ma come possiamo fidarci?” e “chissà cosa combinano”.

Faccio notare che non siamo davanti al problema del nostro supposto soffitto crollato, ma la controparte è lo Stato che ha tutte le capacità di progettazione e controllo esecutivo tramite i propri organi tecnici. O i nostri governanti non si fidano dei propri ingegneri?

Nel frattempo, chi paga è sempre Pantalone, cioè il contribuente.   Senza contare che potrebbe non essere finita così: La Soc. Autostrade potrebbe chiedere i famosi 20 miliardi di penale.  Probabilmente non li otterrebbe tutti, ma non è detto che, con i tempi dilatati della Magistratura, una parte non la ottenga.  Altra tegola per il nostro povero contribuente!  Vi ricordate la SIR di Rovelli? Andate a vedere su https://www.report.rai.it/dj/Paradise_Papers/page2.html come è finita!