EURO.

Risultati immagini per Euro
Euro: dentro o fuori?

Mettere una certezza sulla posizione Italiana.

—–()()()—–

Una parola definitiva sulla permanenza dell’Italia nell’Euro va, a mio parere, detta.   E non può essere che attraverso un referendum.  E’ un grosso rischio, ma serve per uscire dall’ambiguità.

AMBIGUITA’.

Le posizioni di fondo del Governo su questo punto sono più volte state espresse: sia M5Stelle che Lega si sono espresse per l’uscita dalla moneta unica.   Tatticamente ed ambiguamente però si continua ad affermare che la permanenza dell’Italia nell’Euro non è in discussione.   I provvedimenti che mettono in atto sono però in netta contraddizione con tale asserzione.

Rimane quindi il dubbio che si tratti di una posizione tattica per evitare una conta e che l’uscita dall’euro venga perseguita attraverso una “cacciata”, conseguente alla incompatibilità economico-finanziaria delle misure varate.   Una doppiezza che solo una chiara espressione referendaria fugherebbe.

REFERENDUM.

Recentissimi sondaggi danno una schiacciante maggioranza a favore dell’euro.  https://www.liberoquotidiano.it/news/politica/13388109/nando-pagnoncelli-sondaggio-fa-tremare-matteo-salvini-luigi-di-maio-italiani-vogliono-euro.html.  Non ricorrere allo strumento dà conseguentemente un forte vantaggio alla fazione NO-EURO che, tramando nell’ombra, rischia di arrivare al risultato per vie traverse.  L’opposizione Europeista dovrebbe farsi carico di questo, falciando l’erba sotto i piedi ai così detti sovranisti, facendoli uscire dal gioco ambiguo che stanno conducendo.  http://giuli44.altervista.org/sovranismo/

 

POST SCRIPTUM: Se siete arrivati fin qui e avete ancora tempo dovreste leggere anche  http://giuli44.altervista.org/italexit/, che chiarirà spero meglio il perchè di questo post.

 

Precedente QUALUNQUISMO. Successivo CURVE PERICOLOSE.