IL LIQUIDATORE DI SINISTRI.

Risultati immagini per sinistri
Chiamate il liquidatore di sinistri!

La professione di Danilo Toninelli, Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, prima di essere eletto Deputato nelle file dei 5Stelle era liquidatore di sinistri per una Compagnia di Assicurazioni.

—–()()()—–

Con le sue sparate e il fermo di fatto delle grandi opere l’ex liquidatore di sinistri, Danilo Toninelli, sta bloccando ogni tentativo di ammodernamento del Paese.  Il pretesto è quello di voler vedere chiaro sull’analisi costi benefici, la realtà è quella di “pagare” un debito nei confronti delle varie associazioni NO QUI, NO LA’, dal suo Movimento fiancheggiate ed usate per fini elettorali.   L’analisi affidata alla piazza!..   Forse Toninelli si crede una reincarnazione di Marat, o forse è semplicemente il caldo che lo fa straparlare.

Tra le opere contestate anche la Gronda autostradale e il Terzo Valico di Genova.   Non voglio tediare ulteriormente sull’argomento chi mi legge: per chi non avesse letto:    http://giuli44.altervista.org/altola-tav/ , http://giuli44.altervista.org/tutor-tap-gronda-ponente/ , e altre che troverete nell’home page di questo sito.

Non starò a ribadire il mio punto di vista, ma vorrei segnalare al Ministro che il Terzo Valico è opera che potrebbe togliere dalle autostrade che corrono dentro la città di Genova alcune centinaia di TIR al giorno, instradando su ferro quello che ora passa sotto le finestre dei cittadini su camion.   Forse che l’inquinamento da autocarro è meno pericoloso dello scavo una tantum di una galleria? Per di più si tratta di lavori già in parte realizzati, ma si sa il caldo obnubila le menti!

E che dire della Gronda?  Il Toninelli che vive in Provincia di Cremona, non ha mai fatto un week end il Liguria?  Si è mai reso conto della pericolosità della viabilità Ligure o, quando si muove per venire a “mostrar le chiappe chiare” sul golfo del Tigullio o sui lidi del Savonese, attacca il cavallo al calesse e, in tutta tranquillità, in un paio di giorni è a destinazione.   Sa il Ministro che alcune centinaia di famiglie genovesi sono giù state espropriate delle loro case da Soc. Autostrade?   Intende il suo Ministero caricare sui contribuenti quegli obblighi?

Stendo un pietoso velo su TAV (Torino – Lione) e TAP (il gasdotto che dovrebbe approdare in Puglia, riscattando tutto il continente dalla servitù del gas Russo) il blocco dei quali avrebbero anche gravi ripercussioni internazionali.  La UE e la Francia avrebbero buon titolo a farsi risarcire di  quanto già speso a vuoto in caso di cancellazione dell’opera.   Che dice Re Travicello (Giovanni Conte) di questi suoi Ministri che parlano troppo e mettono in cantiere danni colossali?  Altro che flat tax e reddito di cittadinanza serviranno 4 o 5 finanziarie per parare i guasti del loro revisionismo ideologico!  Senza contare che dalla UE potrebbero escludere l’Italia  da ogni futuro finanziamento, un po’ per ritorsione e un po’ per la inaffidabilità del Paese.

Chi liquiderà in futuro il gigantesco sinistro che sta provocando l’ex liquidatore di sinistri e degli altri dilettanti allo sbaraglio della compagine Governativa?

 

Precedente UOVA E PIUMINI. Successivo Le Banche Italiane con l'aumento dello spread tornano a essere a rischio?

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.