MERCENARI, FAKE NEWS: DOVE PUO’ ARRIVARE IL POPULISMO?

Il battaglione con gli italiani postato sui social network.

.

Ieri abbiamo avuto notizia di mercenari Italiani nel Donbass, oggi quella di fake news postate dalla Russia di Putin a favore dei partiti populisti.

—–()()()—–

Che il padre di tutti i populismi, il Presidente Russo Vladimir Putin, avesse forte simpatie per il movimentismo populista in Occidente era notorio.   Circolano  insistenti le voci che ipotizzano i suoi finanziamenti alla Le Pen in Francia e a Salvini in Italia, ma sono quasi certe le voci di una suo appoggio propagandistico, attraverso la Internet Research Agency di San Pietroburgo: 400 dipendenti al lavoro per inquinare i meccanismi elettorali delle democrazie dell’Occidente.  Si tratta dell’Agenzia che avrebbe appoggiato l’elezione di Trump in America e di Lega e M5Stelle in Italia, col semplice meccanismo delle esplosioni di odio e delle fake news denigratorie contro la Clinton, Renzi, l’ex Ministro Poletti e i migranti, anche se un collegamento diretto fra i Partiti oggi al Governo e gli hackers Russi ancora non è stato trovato.

La Regione del Donbass in Ucraina è soggetta da mesi a combattimenti fra milizie che chiedono l’annessione alla Russia e l’esercito regolare.  Ieri abbiamo saputo che, schierati dalla parte di Putin, stanno combattendo come mercenari, camuffati da contractors, non pochi Italiani.   Per sei di loro, originari di varie regioni e perlopiù simpatizzanti dell’estrema destra o della Lega, il tribunale di Genova ha ordinato l’arresto per «arruolamento o armamenti non autorizzati al servizio d’uno stato estero”, reato punito con pene tra i 4 e i 15 anni»…..  Nell’elenco dei pubblici ministeri compare  Gabriele Carugati, detto “Arcangelo”, ex addetto alla sicurezza d’un centro commerciale lombardo, figlio di Silvana Marin, per lungo tempo dirigente della Lega a Cairate (Varese):su Facebook conferma di vivere a Donetsk e alterna fotografie in mimetica a immagini di raduni a Pontida. (Da il Secolo XIX del 1 agosto). 

E’ questa la ragione per cui il Governo, per insistenza di Salvini, ha chiesto la revoca delle sanzioni alla Russia?  Questi sono i nostri “SOVRANISTI”, quelli di “PRIMA GLI ITALIANI”!   Come reagiranno questi personaggi il giorno che il loro amico e collega populista Sebastian Kurz, Primo Ministro Austriaco, sulle orme del loro capo mondiale Putin deciderà di riprendere la lotta armata per la liberazione del Sud Tirolo (quella Regione che noi chiamiamo col nome mussoliniano di Alto Adige)?

 

P.S.  A proposito di tenere sotto controllo la spesa pubblica e delle analisi costi benefici, invocata dal Ministro Toninelli per affossare TAV, Alta Velocità, TAP, ecc, cosa ne pensa della trovata di candidare alle Olimpiadi Invernali 3 città: Cortina, Milano, Torino?  Questo per evidenti impegni spartitori.  Si sappia che, secondo una analisi pubblicata nei giorni scorsi, concentrare la manifestazione in una unica località costerebbe circa 400 milioni.  Suddividerla in 3 siti ne costerebbe 1.000.

Precedente Le Banche Italiane con l'aumento dello spread tornano a essere a rischio? Successivo TI CONOSCO MASCHERINA!

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.