OSCURAMENTO.

Immagine correlata
Oscuramento con fumogeni.

Tattica di guerriglia messa in campo non dagli sconfitti, ma dai vincitori.

—–()()()—–

Avete presente Quinto Fabio Massimo Verrucoso soprannominato Cunctator?  Si? Andate avanti. No? Leggete questa breve nota[1].  Pensate se la strategia di logoramento messa in atto del nostro Cunctator fosse stata messa in atto da Annibale: probabilmente Roma sarebbe caduta e il nostro Papa con la Città del Vaticano sarebbe nel Nord Africa.  Questa strategia di logoramento delle opposizioni è oggi messa in atto dai vincitori.  Lega e M5Stelle si alternano per confondere le forze degli sconfitti, sviano l’opposizione con falsi problemi, celano quelli veri.

REFERENDUM PROPOSITIVO.[2]

Misura che, se calata nell’ordinamento Costituzionale senza precisi paletti, rischia di diventare una autentica misura liberticida, tale da poter instaurare una dittatura della minoranza.  Mi auguro che il PD non si accontenti di un quorum confermativo al 25% degli aventi diritto, ma chieda precisi paletti anche sulla percentuale dei votanti per dichiarare valido il referendum.  Auspico inoltre che le opposizioni non votino a favore: se mancasse la maggioranza qualificata dei 2/3 delle Camere avremmo, almeno, la speranza del Referendum Confermativo[3].

Avete sentito dibattiti in proposito? No? E perché i nostri Cunctatores hanno innalzato una cortina fumogena col Franco CFA[4].  Tutti i social corrono dietro a quest’osso e nessuno fa cenno alla questione grave sul tappeto.[5]

PATTO FRANCO TEDESCO.[6]

Per rendere più unita e per riformare l’Europa erano in corso contatti fra Italia, Francia, Germania.  Il Governo Gentiloni era della partita.  Cosa ti fanno i nostri Europeisti d’accatto? Si chiamano fuori e il patto che doveva essere a tre diventa a due.

Cortina fumogena: nomina di Lino Banfi come rappresentante del Governo Italiano nella Commissione Italiana per l’UNESCO.   Mi piace Banfi, mi piace anche Grillo, ma facciano i comici, per favore, e mettiamo persone competenti nelle Istituzioni, se ne abbiamo rispetto.  In ogni caso il risultato è assicurato: la rete si scatena in commenti irridenti e ignora il patto Franco Tedesco.

DATI FMI E OCSE.

Ieri il Fondo Monetario Internazionale ha diramato i suoi dati sull’andamento economico mondiale previsto per il 2019.  Tutti i parametri sono stati rivisti al ribasso, specie per l’Eurozona.  Di più: tra i fattori di rischio  la capo economista del Fmi Gita Gopinath ha inserito l’Italia tra i fattori di rischio per la crescita globale, insieme alla Brexit, al conflitto sui dazi aperto da Trump.  Oggi l’OCSE si allinea.  Salvini contesta l’Fmi definendolo “una minaccia per l’economia mondiale” e lanciando il suo fumogeno con lo sgombero del CARA di Castelnuovo di Porto.   E, ovviamente, tutta la rete dietro a questo fatto.

Non dico che bisogna ignorare queste circostanze, ma dico: teniamo gli occhi aperti.  Contestiamo queste scaramucce, ma non perdiamo di vista il grosso dell’armata o, prima che ce ne rendiamo conto. ci troveremo fuori dall’Europa, emarginati dai nostri alleati storici, in compagnia della feccia di Visegràd, ridotti a truccare i conti come già fece, per sua stessa sciagura, la Grecia.     .

 

[1] http://www.treccani.it/enciclopedia/quinto-fabio-massimo/.

[2] http://giuli44.altervista.org/che-cosa-e-il-referendum-propositivo/. E http://giuli44.altervista.org/referendum-propositivo/.

[3] Art. 138 della Costituzione della Repubblica Italiana.

[4] http://giuli44.altervista.org/balle-spaziali-il-sequel/.

[5] A questo proposito invito tutti a tempestare i PARLAMENTARI DI OPPOSIZIONE AFFINCHE’ NON APPROVINO IL PROVVEDIMENTO.

[6] https://www.milanofinanza.it/news/nuovo-trattato-franco-tedesco-per-imprimere-il-ritmo-all-europa-201901221347132294

 

Precedente BALLE SPAZIALI: IL SEQUEL. Successivo LA CAMPAGNA DI FRANCIA.