Crea sito

PIAZZE PIENE.

Risultati immagini per manifestazioni corea del nord
Piazze piene per il Governo!

Salvini a Roma e NO TAV a Torino riempiono le piazze.

—–()()()—–

Ieri abbiamo avuto piazze piene a Roma, per la manifestazione della Lega, a Torino per la manifestazione NO TAV.   Curioso che partiti che governano indicano manifestazioni di piazza che, in democrazia, sono riservate alle opposizioni, alle minoranze che hanno qualcosa da chiedere a chi Governa.  Mi ricordano le manifestazioni oceaniche di certi regimi, passati e presenti che nulla hanno a che fare con la democrazia.

LA LEGA.

A Roma Salvini chiede ai convenuti “il mandato di andare a trattare con l’Ue non come ministro ma a nome di 60 milioni di italiani che vogliono lasciare ai loro figli e nipoti un’Italia migliore. Se c’è il vostro mandato non abbiamo paura di niente e di nessuno”.

Sembra una sconfessione della trattativa che con la U.E. stanno conducendo Conte e Tria, un appellarsi a una piazza indottrinata che decida in nome e per conto di una Nazione, un decretare non nei defatiganti incontri con tecnici, esperti, Parlamentari, ma in forza degli umori catechizzati di qualche migliaio di fans.[1]

I NO TAV.

A Torino si è consumata la contro-manifestazione a quella delle “madamine”.  Vi han partecipato, l’intera Giunta Comunale Pentastellata di Torino (Appendino esclusa), quindi indirettamente il M5Stelle, patron dei vari NO, oltre “sindacati di base, dei partiti di estrema sinistra Rifondazione Comunista, Potere al Popolo, Sinistra anticapitalista. In piazza anche esponenti dei centri sociali antagonisti torinesi”, provenienti da ogni parte d’Italia.[2]

Tutti in apprensione per il possibile “tradimento” che il M5Stelle potrebbe consumare alle loro tesi, rivendicazioni di un futuro retrogrado fatto di decrescita e di una dell’ambiente solo presunta.   Boicottare il trasporto ferroviario significa difendere il ben più inquinante e pericolo andirivieni di milioni di TIR ogni anno.[3]

Resta la domanda: possono le piazze non solo condizionare le attività di un Governo, cosa accettabile, ma indicarne obiettivi e programmi?  Possono essere decisi dalle folle argomenti che riguardano l’intero Paese?   Questo Governo decide per il bene dell’Italia o decide in base agli umori di masse pilotate dallo stesso, come nell’anticamera di un regime?

[1] https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/12/08/lega-salvini-riempe-piazza-del-popolo-cita-martin-luther-king-e-dice-datemi-il-mandato-per-trattare-con-lue/4821825/.

[2] https://torino.repubblica.it/cronaca/2018/12/08/news/no_tav_a_torino_il_corteo_contro_il_tunnel_con_centri_sociali_e_assessori_5_stelle-213739785/.

[3] http://giuli44.altervista.org/altola-tav/.