Crea sito

RUSSIA E SPREAD.

Risultati immagini per donbass
Effetti della guerra strisciante nel Donbass.

Il Ministro Paolo Savona ipotizza in una intervista che il debito pubblico Italiano possa essere salvato da un intervento di Russia e Cina.

—–()()()—–

L’ipotesi che può salvare l’Italia dal crollo che inevitabilmente, viste le premesse, la attende è, secondo Paolo Savona, un intervento della Russia e della Cina che dovrebbe raffreddare lo spread.  L’intervento auspicato eviterebbe all’Italia l’intervento della troika che, liberatasi ad Atene, potrebbe trasferirsi a Roma.  https://www.nextquotidiano.it/paolo-savona-russia/

Non occorre commentare, semmai chiedersi come mai PD, Più Europa, Forza Italia, LEU non siano immediatamente intervenuti per chiedere le dimissioni del Ministro e la presenza del Presidente del Consiglio in Parlamento a riferire nel merito.   Simili intenzioni, se attuate, porterebbero ad un ribaltamento nelle alleanze Italiane, con non poche implicazioni in campo internazionale.   Cito solo le posizioni di Enrico Berlinguer che dichiarò di sentirsi « più garantito » rimanendo nella NATO.

Ridicolo e umiliante ritengo poi da parte della 7^ potenza economica mondiale chiedere l’aiuto a Paesi del BRICs, cioè a economie emergenti https://it.wikipedia.org/wiki/BRICS .  Queste posizioni non fanno altro che confermare le ipotesi di finanziamenti ricevuti dai Partiti attualmente al Governo da parte di Putin, leader mondiale del populismo, nemico acerrimo dell’Unione Europea.  http://giuli44.altervista.org/delenda-europa/ .

GUERRA IN EUROPA?

Ricordo che membri di questo Governo si sono già espressi a favore dell’eliminazione delle sanzioni alla Russia, ritenendo legittima l’occupazione delle Crimea e strizzando l’occhio alla guerra strisciante che sta conducendo nel Don Bass http://giuli44.altervista.org/mercenari-fake-news-dove-puo-arrivare-il-populismo/ .

A volersi spingere oltre, cosa succederebbe se la Russia, messo lo zampino in Europa, incoraggiasse altri episodi simili? Se incoraggiasse le rivendicazioni di Orban per la Grande Ungheria? http://giuli44.altervista.org/europa-centrale/

E se, sempre per ipotesi, l’Italia avanzasse, usando il metro di Orban, rivendicazioni su Malta, Corsica, Nizza, Istria o l’Austria sul Sud Tirolo (Alto Adige, secondo la denominazione fascista)? Non solo gli equilibri Europei sarebbero sconvolti da queste ipotesi, ma la stessa pace nel continente verrebbe messa in gioco.