Crea sito

SAN SILVESTRO 2018.

Risultati immagini per san silvestro
San Silvestro 2018.

Uno dei miei gatti mi ha svegliato troppo presto.

—–()()()—–

Il mio fine anno è iniziato troppo presto.  Uno dei 3 mici con cui condivido casa aveva voglia di farsi un giro alle 6 e ha pensato bene di svegliarmi per farsi aprire la porta (colpa mia: non gli ho ancora dato le chiavi!).  Mi sono così ritrovato sveglio, col solito stupore mattutino per essere ancora vivo, a iniziare l’ennesimo San Silvestro della mia vita.

Di tanti San Silvestro non conservo neppure il ricordo, di qualcuno la memoria preferirei cancellarla, altri sono ancor vivi in me.   E’ un po’ il giorno in cui mi viene da dire: ce l’ho fatta.  Anche quest’anno lo chiudo, senza infamia e senza lode, con gioie e con dolori, ma lo chiudo.  Quindi oggi è  “albo signanda lapillo dies”, alla faccia di tutti gli avvenimenti sconvolgenti del 2018.

In barba ai Salvini, Di Maio e tutta la osannante, prostrata cricca che li circonda io ci sono: e non sono solo a guardarli col distacco e disprezzo che meritano.  Mi sto chiedendo se questo mio atteggiamento sia dovuto ai troppi San Silvestro trascorsi, se il mio atteggiamento sia quello di uno che teme il cambiamento, come tutti i bambini e i vecchi: “sono diventato un conservatore?”, mi chiedo.

Non so bene cosa rispondermi.  Cosa dire di persone che, partiti per ribaltare “tutto” si ritrovano con 2,04 in mano per gentile concessione.  Chi voleva aprire il Parlamento, e quindi la confusa società che rappresenta, come una scatoletta di tonno è ora davanti a quella stessa società ancora più perplessa e disorientata.   Una parte delusa in aspettative troppo alte, una parte più scettica di prima nei loro confronti, nel loro armeggiare maldestramente con un giocattolo troppo complesso per le loro capacità.

Un altro anno sta finendo:  che San Silvestro 2019 ci trovi ancora tutti qui (sarebbe già un gran risultato), e magari meno disorientati.