SCIENZA E DEMOCRAZIA.

Immagine correlata
Scienza, pseudoscienza e democrazia.

L’ultima trovata del Governo populista è applicare alla scienza il metodo (secondo loro) democratico .

—–()()()—–

All’inizio di dicembre la Ministro della Sanità, Giulia Grillo, con provvedimento senza precedenti, sciolse il Consiglio Superiore di Sanità due anni prima della scadenza[1].  Pochi giorni dopo sono giunte le dimissioni da Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità del Prof. Walter Ricciardi[2] da Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità.  “Difficile collaborare con un Governo che ha posizioni antiscientifiche”, dice il Prof.

Nessuno si sarebbe meravigliato se la Grillo, fra l’altro già nota per le sue posizioni NO VAX, avesse integrato il Consiglio con membri di sua fiducia: fa parte delle sue prerogative.  Inaccettabile la notizia di una “schedatura”, estesa anche alle opinioni politiche dei componenti uscenti del Consiglio, propedeutica, pare, ad una loro eventuale riconferma[3].

Sorge il fondato sospetto che a far aggio sulle prossime nomine non saranno le capacità scientifiche ed i meriti accademici di chi guiderà la sanità del Paese nel futuro, ma la fedeltà politica.

L’approccio alla scienza, da Galilei in poi, basato sull’assunto che una verità scientifica va dimostrata con argomenti universalmente verificabili, viene vanificato. sacrificato sull’altare fintamente democratico dell’«uno vale uno».  Motivo per il quale, ad esempio, se l’argomento vaccinazioni viene sottoposto a referendum potrebbero non esserci più vaccinazioni obbligatorie.

Questo Governo sembra non capire che ci sono differenze tra fare un referendum, poni caso, sulla introduzione dell’ora legale, altra cosa mettere in dubbio verità acclarate con metodo scientifico.  D’altra parte si trova un buona compagnia, come mette in evidenza “NATURE” in questo articolo[4] nel quale vengono ben evidenziati i pericoli cui è sottoposta la ricerca scientifica e la stessa applicazione della scienza da parte di formazioni politiche con radici populiste.  Vi fareste curare dal Mago Otelma, se questo in base a referendum su piattaforma Rousseau, fosse ufficialmente nominato guaritore? Vi potreste, vostro malgrado, trovare nelle mani di un paramedico fai da te a seguito della oscura sanatoria fatta in materia dal Governo.

P.S. Oggi 10-1-2019 è successa una cosa molto importante: un patto a favore della scienza sottoscritto, fra gli altri, da Beppe Grillo e Matteo Renzi[5]..   Le proteste non sono state vane.

 

[1] https://www.ilfoglio.it/politica/2018/12/03/news/il-ministro-della-salute-ha-revocato-le-nomine-del-consiglio-superiore-di-sanita-227478/.

[2] https://www.corriere.it/cronache/19_gennaio_01/difficile-collaborare-il-governo-4a6b4fba-0e01-11e9-991e-8333c5dc4514_preview.shtml?reason=unauthorized&cat=1&cid=eMqdQCBV&pids=FR&origin=http%3A%2F%2Fwww.corriere.it%2Fcronache%2F19_gennaio_01%2Fdifficile-collaborare-il-governo-4a6b4fba-0e01-11e9-991e-8333c5dc4514.shtml.

[3] http://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2019/01/07/g.grillo-mai-avviato-dossieraggi-su-scienziati-consiglio-superiore_0ba8ce2d-511c-4974-b394-2fa8b4fcb1cb.html.

[4] https://www.nature.com/articles/d41586-018-07527-2.

[5] https://www.medicalfacts.it/2019/01/10/il-patto-trasversale-per-la-scienza-che-mette-daccordo-grillo-e-renzi/.

Precedente LA LEGGE “SICUREZZA” E I SINDACI[1]. Successivo CARIGE: AVREMO UNA BANCA!

Lascia un commento

*