Crea sito

TANTO RUMORE PER NULLA.

Immagine correlata
Assestamento di Bilancio: le minori spese previste a miglioramento del deficit.

Il Governo risponde all’Europa sulla procedura di infrazione.  Il PD riunisce la Direzione.

—–()()()—–

NEL GOVERNO.

Dunque abbiamo la risposta all’Europa sulla apertura della procedura di infrazione.  In molti[1] avevamo ipotizzato che si potevano mettere sul piatto della bilancia le minori spese per quota 100 e reddito di cittadinanza, ma tant’è … troppo semplice far scendere il deficit eliminando le spese a suo tempo sovrastimate.

Vis polemica?  Ululare alla luna?  Forse.  I risparmi ci sono e vanno, come previsto già nella Legge di Bilancio, a migliorare il deficit nell’assestamento di bilancio[2].  L’Unione Europea abbozzerà, probabilmente chiedendo qualche altra piccola misura integrativa, ma sostanzialmente si accontenterà dei 3 miliardi messi a disposizione per non andare ad un braccio di ferro.   La vera partita si giocherà a settembre col bilancio di previsione 2020 e la patata bollente verrà passata alla nuova Commissione.

NEL PARTITO DEMOCRATICO.

La Direzione del Partito Democratico si è conclusa con un embrassons nous poco convincente che nulla di nuovo dice su una linea politica che continua a rimanere sotto traccia, vaga come se quello che sta succedendo nel Paese avvenisse su Marte.  Senza risolvere il problema di una Segreteria non unitaria, confermando, questo per me è positivo, la “vocazione maggioritaria”..

Nel mentre un grande, ennesimo scandalo coinvolge un esponente di primo piano del Partito: Luca Lotti[3].   Non entro nel merito della discussione: non ho né gli elementi né le conoscenze giuridiche per dare un parere,  Ritengo però giusto che Lotti si sia autosospeso: politicamente la sua posizione è troppo traballante, a prescindere da responsabilità penali.

Questa indagine sulla CONSIP, con tutti i suoi lati oscuri, ha già più volte sfiorato Matteo Renzi.  Riconosco al suo Governo (e a quello successivo di Gentiloni) il merito di essere stati i migliori Governo degli ultimi 4 lustri ma a questo punto ritengo che Renzi debba esprimersi pubblicamente, dichiarando la propria completa estraneità nel caso CONSIP.   Ne va del suo futuro politico e, ancor più, della fiducia che molti abbiamo in lui risposto.

 

[1] Come accennavo nel commento http://giuli44.altervista.org/6-giugno-2019/

[2] Per chi non abbia dimestichezza con i bilanci degli Enti Pubblici, Stato compreso, è l’operazione contabile con la quale la Ragioneria sposta risorse eccedenti da un capitolo di spesa ad un altro deficitario o, come nel caso in questione, a  deconto del deficit preventivato.

[3] http://espresso.repubblica.it/palazzo/2019/06/17/news/csm-intercettazioni-luca-palamara-luca-lotti-p5-1.336056#7s8d6f87