Crea sito

TRACOTANZA.

Immagine correlataTracotanza: arroganza dovuta a eccesso di superbia o presunzione.    (Dal vocabolario Treccani).

—–()()()—–

Non tutti forse sanno chi sia il Prof. Paolo Savona: un vecchio di aspetto bonario, di mente lucida, di forti averi in Svizzera.  Qualche mese fa il Presidente della Repubblica ne bloccò la nomina al Ministero dell’Economia e Finanze, ritenendolo troppo Euroscettico.

EUROSCETTICISMO.

Rammento che Paolo Savona è l’autore del famigerato piano B: quello che prevede l’uscita dell’Italia dall’Euro  https://www.youtube.com/watch?v=qRtuZYOhJCg.

Non faccio ulteriori commenti, ma rinvio, a chi ne avesse il desiderio a http://giuli44.altervista.org/italexit/. e http://giuli44.altervista.org/curve-pericolose/-

Il nostro Prof., nominato comunque Ministro agli Affari Europei, ha progressivamente, di fatto, spodestato il Prof. Giovanni Tria dal MEF.  E mentre a Tria viene chiuso il microfono durante le interviste, il Prof. Savona può permettersi interviste come questa https://it.finance.yahoo.com/notizie/savona-spegne-le-speranze-di-170500528.html  che rivela tutta la tracotanza, il disprezzo per le Istituzioni Europee, la rottura degli impegni assunti solo a luglio da Giuseppe Conte, ponendosi sostanzialmente in posizione di uscita da Euro e U.E.

VITTIME.

Chi sono gli agnelli sacrificali di queste concezioni?  In primis i risparmiatori che si ritroverebbero in mano conti correnti, titoli, quote di Fondi[1] in una valuta (la Nuova Lira?) fortemente svalutata da sera a mattina,  Poi tutti coloro che vivono di reddito fisso (pensionati, stipendiati) che, sempre per via della svalutazione, avrebbero. senza colpo ferire, le loro entrate decurtate.  Rammento che si ipotizza una svalutazione iniziale fra il 20 e il 30%, poi saremmo alla mercé della scarsa virtuosità di bilancio dei nostri Governanti.  Alla prima svalutazione potrebbero seguirne altre.

BENEFICIARI.

Ci sono anche dei beneficiati da una tale situazione: chi detiene posizioni sull’estero, prima di tutto. Poi tutta l’industria esportatrice che si avvantaggerebbe pagando stipendi in N. lire e incassando euro, dollari, ecc.

Tutto ciò farebbe tramontare ogni idea di ammodernamento tecnologico del Paese: quale industria dedicherebbe risorse all’innovazione quando, molto più comodamente, può campare con salari di fatto abbassati?

POSSIBILITA’.

Come lo stesso Savona dice nell’intervista citata, l’alternativa esiste e non è il “sovranismo” to beg, ma nel trasferire maggiori poteri e funzioni al Parlamento, alla Commissione Europea, alla BCE onde avere un Governo centralizzato sulle materie più importanti, ivi compresa la lotta alla povertà.  Peccato che, a fronte di dichiarazioni moderate di Draghi https://www.milanofinanza.it/news/draghi-fiducioso-che-si-trovera-un-accordo-fra-ue-e-italia-201810251501151376. lo stesso venga con tracotanza attaccato dal nostro Governo.

 

[1] Anche i Fondi Integrativi di categoria, ovvio: quindi minori pensioni integrative.