Crea sito

VIVERE PER VIVERE. ELOGIO DEL PRAGMATISMO.

“Le vecchie abitudini, anche se cattive, turbano meno delle cose nuove e inconsuete. Tuttavia, talvolta è necessario cambiare, passando gradualmente alle cose inconsuete.” Ippocrate di Coo.
“Le vecchie abitudini, anche se cattive, turbano meno delle cose nuove e inconsuete. Tuttavia, talvolta è necessario cambiare, passando gradualmente alle cose inconsuete.” Ippocrate di Coo.

Protagonista: la nuova religione laica, utilitarismo diffuso .

I PENSIERI DELLA NOVANTATREENNE NONNA EDILIA.

—–()()()—–

Il viaggio evolutivo dell’uomo è dominato da motivazioni imprescindibili: sopravvivenza, benessere, raffinatezze, cultura, civiltà peculiari.   Questi obiettivi hanno, da sempre, avuto un forte sostegno nei sentimenti: passioni ideali, empiti eroici, patriottismo, enfasi religiose esasperate da miti spacciati per “bene della comunità”.

L’attuale situazione è diversa.

L’interesse personale si coniuga con quello di aree sociali benestanti, circoscritte, difendendo un bene che gli appartenenti a quel ceto temono insidiato.   Il clima è ideale per chi offre una soluzione populista e cita la globalizzazione come il nemico da combattere in quanto portatore di contaminazioni etniche, dubbi culturali, concorrenza occupazionale.

Allo scetticismo segue l’avversione.  Resta la freddezza della realtà: vera, ma non innocua.   Il timore di sconvolgimenti socio-economici, giunta al parossismo, crea un’inqualificabile tendenza a rivalutare un passato aberrante.

L’operazione mentale è spericolata: i segni del disastro sono ancora visibili, testimoni di un baratro profondo, difficile da colmare.   Nasce così l’odio per chi non sa dimenticare una campagna di ostilità violenta, subdola che si avvale di circonvenzioni, notizie manipolate, volgarità gratuite.

La “Politica”, esecrata e corteggiata, è, a suo modo, ricattata elettoralmente dalla difficile comprensione dei problemi e stenta a cambiare rotta per arginare il grave regresso civile e morale, annaspa, cercando una nuova prospettiva.